Marāsma : Mi basterebbe una notte, la recensione

Marāsma : Mi basterebbe una notte, la recensione

Fuori venerdì 24 giugno il nuovo singolo di Marāsma dal titolo “Mi basterebbe una notte”, per Formica Dischi.

Il brano si interroga sulla possibilità di poter cambiare le proprie sorti semplicemente aspettando che passi una notte. Basterebbe una notte per risolvere tutti i problemi? Si chiede l’artista, che nel suo nuovo brano indaga il suo io più vulnerabile dopo un periodo di crisi.

Le sonorità vagamente dream pop accompagnano alla perfezione questo mood onirico che Marāsma intende dipingere in “Mi basterebbe una notte”. Sintetizzatori che vanno a evocare uno spirito alternativo e un testo che suona molto indie pop sono gli elementi fondamentali che descrivono al meglio il nuovo singolo di Marāsma.

L’artista romano, classe 1999, lo abbiamo conosciuto quando pubblica per l’etichetta Hokuto Empire di Francesco Facchinetti, il singolo “Un Altro Film”, prodotto da Alessandro Forte (Aiello, Galeffi, Scrima). Su questa stessa scia, dunque, nasce anche “Mi basterebbe una notte”, prodotta da Gorbaciof e che si avvicina sempre di più ad una musicalità ben definita e sempre più personale di Marāsma.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da M A R Ā S M A (@marasma.official)

By |2022-06-26T13:01:53+02:00Giugno 2022|musica, recensioni|