“Primo ottobre” è il canto generazionale di Tamì

“Primo ottobre” è il canto generazionale di Tamì

“Primo Ottobre” è la data di nascita di Tamì e oltre che il nome dell’album pubblicato il 2 aprile per Uma Records. Un canto generazionale che fonde insieme emo, punk e pop cantautorale, di questo e molto altro ce ne parlerà Tamì nell’intervista che potete leggere qui!

Ciao Tamì! Che personalità artistica si cela dietro questo nome così breve?

Ciao!! La mia personalità artistica è molto eclettica, passo dal suonare il piano, chitarra a produrre, ma anche a suonare come DJ in console, o a occuparmi del management di serate e cose simili. Mi piace molto dipingere e disegnare, lo faccio quando devo svuotare la testa. In quanto ad aspetti della personalità sono un persona molto positiva, ma tendo a essere anche molto malinconica, è un po’ un contraddizione. Sono molto estroversa se circondata dalle persone giuste, e molto sensibile. Ho la testa tra le nuvole fin da bambina e la capacità di concentrazione di un neonato.

Il 2 aprile pubblichi il tuo album d’esordio “Primo Ottobre”: ti va di raccontarci qualcosa?

Primo ottobre è il mio primo lavoro significativo, ho raggruppato canzoni ispirando a generi diversi e cercato di presentare me e la mia identità artistica. I temi sono principalmente l’amore in canzoni come ‘metà acustica’ o ‘ancora io’, la crisi esistenziale come in ‘non so chi siamo’, l’incertezza e le domande sull’universo soprattutto in ‘mani’, ‘non so chi siamo’. È stato un mio percorso nel cercare di capire chi sono e di descrivere la malinconia che a volte mi avvolge, che inizialmente mi faceva sentire molto triste mentre ora abbiamo fatto amicizia, ma anche un modo per parlare di come si sentono molti giovani, soprattutto nell’adolescenza.

Qual è a tuo avviso la canzone dell’album che meglio racchiude il significato del tuo nuovo lavoro?

È difficile dirlo ma probabilmente  Non so chi siamo o Mani

Hai mai pensato di scrivere in inglese? 

Si ci ho pensato, e in realtà scrivo in inglese, ho una canzone in inglese fuori che si chiama ‘Hide and Seek’ è la prima canzone che ho scritto in assoluto. Soprattutto ora che studio alla LIPA (scuola di Paul McCartney a Liverpool) comincerò un novo progetto in inglese.

 A quali artisti ti ispiri maggiormente?

 R&B del 2005/2006, pop punk e musica classica specialmente colonne sonore di anime.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tamí (@tami_hes)

By |2021-04-15T15:20:42+02:00Aprile 2021|interviste, musica|