Lena A. e lo svelamento della maschera di cera

Lena A. e lo svelamento della maschera di cera

Lena A. porta in scena tutte le sue debolezze e il fuoco dei suoi sentimenti, messi sotto le luci della ribalta nel suo ultimo singolo “Adesso cera”, uscito il 18 dicembre per UMA Records.

Per scoprire chi si nasconde dietro questa voce pulita ma graffiante allo stesso tempo, basta scovare meglio dietro la lettera puntata di Lena A. : A come Alessandra Nazzaro, classe ’96, che ha forse imparato prima a cantare che a camminare. Nonostante sono ancora pochi i singoli con cui si è fatta conoscere, Lena A., non ha paura di prendere la rincorsa per atterrare, saldamente sul suolo della musica indipendente.

Le sonorità pop si fanno strada tra ricercatezza elettronica e una voce che fa da baluardo allo stile della cantante partenopea. In “Adesso Cera”, Lena A. cerca di smascherare tutti i pregiudizi che le sono stati disegnati come una linea di contorno, entro la quale si senta troppo stretta. Ma tu cosa ne sai di me? si chiede Lena A, e cosa ne sanno gli altri di quelle che sono i momenti in cui mettiamo i polsi sotto l’acqua fredda per evitare lo svenimento, cosa ne sanno le persone di quella maschera di cera che siamo costretti ad indossare tutti i giorni per sfuggire al giudizio esterno. Queste e altre domande esistenziali affollano “Adesso cera”: lo svelamento di tutte le emozioni con cui siamo stati costretti a giocare a nascondino fino al momento in cui la cera messa vicino al fuoco si scioglie, e disgregandosi come mille granelli di sabbia, lascia finalmente mostrare il volto, tenuto nascosto per così tanto tempo.

By |2020-12-22T14:58:47+01:00Dicembre 2020|musica, recensioni|