“Oltre tutto l’amore che c’è”: la lotta alle distanze di Andrea Vigentini

“Oltre tutto l’amore che c’è”: la lotta alle distanze di Andrea Vigentini

Se eravate alla ricerca di un brano che vi scaldasse il cuore ecco che arriva Andrea Vigentini con il suo ultimo brano “Oltre tutto l’amore che c’è”, uscito il 20 novembre e pronto a raccontarci la sua storia di amore e ritorno.

Andrea è un cantautore, pianista e chitarrista, che ha con la musica un rapporto calmo, lento, rilassato. Andrea non ha la fretta di dover creare qualcosa che abbia la durata di un ascolto, di quella musica che è diventata anch’essa “mordi e fuggi”. Piuttosto, preferisce a tutto ciò l’assaporare il momento con i giusti tempi.

Al di là del bene e del male, anche Vigentini sceglie di gettare lo sguardo oltre tutto l’amore che c’è, perché sì, delle volte il ritorno di un amore sembrerebbe essere mosso da motivazioni metafisiche, inspiegabili. Spesso le distanze possono ledere i rapporti, ma quando è la pazienza a baciarci le ferite, allora sarà necessariamente il tempo a curarle.

La voce calda avvolge e rasserena, ricordandoci che forse esiste ancora qualcosa capace di andare contro il lento scorrere del tempo: i legami umani, quelli veri, viscerali, sono l’unico vero superpotere che abbiamo. Sono proprio quelli che difronte all’oblio ci ricordano che siamo vivi e che in quanto tali, non smettiamo mai di amare.

By |2020-11-20T13:34:03+01:00Novembre 2020|musica, recensioni|