Antigone – Arena del Sole (dal 16 al 19 Gennaio)

Antigone – Arena del Sole (dal 16 al 19 Gennaio)

Cinque attori per otto personaggi si alternano sul palco dell’Arena del Sole, in cui va in scena, dal 16 al 19 gennaio, l’Antigone di Sofocle, diretta dal regista Massimiliano Civica. La trama resta sostanzialmente invariata da quella originaria: Antigone, per aver sepolto suo fratello Polinice contro la volontà del tiranno Creonte, viene condannata a morire relegata in una grotta. A schierarsi dalla parte della ragazza ci sono sua sorella Ismene ed Emone, suo futuro sposo. Quest’ultimo cerca di convincere il padre a liberarla, persino le profezie dell’indovino cieco Tiresia nulla possono contro la presunzione del tiranno/“duce”. Duce perché Massimiliano Civica ambienta la tragedia di Sofocle ai tempi del fascismo in Italia. L’ambientazione non funge unicamente da condanna dei totalitarismi che nel corso dei secoli hanno sottomesso le volontà dei popoli.

Il fascismo è qui un pretesto per mettere da parte l’interpretazione politica che si è sempre fatta della tragedia di Sofocle per abbracciarne un’altra che vuole superare l’idea di schieramento politico o nei confronti di Antigone (quindi del singolo contro la tirannide) o verso Creonte (il tiranno stesso). Antigone e Creonte hanno la colpa di essere “deinós”, ovvero dotati di capacità superiori alla norma. Questa caratteristica insita in tutti gli uomini, li porta talvolta ad agire verso il bene, talvolta verso il male. Per cui l’arroganza e la prepotenza dell’uomo di essere superiore a tutti gli altri, molto spesso li conduce alla rovina. Dunque, non può essere vero che, usando le parole di Creonte, “la città è di chi la governa”, poiché per quanto ottime possano essere le ragioni che spingono l’individuo a muoversi in politica, è il carattere che determina la buona riuscita delle sue intenzioni nella comunità. La reinterpretazione del regista Civica dimostra come l’opera di Sofocle sia ancora oggi tremendamente attuale.

Laureata in linguistica all’UniBo con una passione per le arti in tutte le sue espressioni. Sempre attenta alle novità in ambito creativo. Scrivo prevalentemente di cinema, ma mi interesso di tutto ciò che è espressione artistica come la musica e il teatro

By |2020-01-19T13:24:18+00:00Gennaio 2020|recensioni, spettacoli|