Maps 1:601 _Danza e Pittura a Palazzo da Mosto

Maps 1:601 _Danza e Pittura a Palazzo da Mosto

Foto di @Alessandro Calvani

A metà strada tra la danza e la pittura si incontrano Jorge Pombo, artista catalano, e Saul Daniele Ardillo, coreografo pugliese della compagnia di danza di Reggio Emilia Aterballetto.

La mostra tenuta presso Palazzo da Mosto a Reggio Emilia propone al pubblico il prodotto di una performance tenutasi lo scorso 21 ottobre presso il palazzo stesso.

Cinque ballerini fanno da tramite tra l’idea dell’artista e le tele che lui stesso ha schizzato a carboncino su di esse. Sulle tele la pianta dall’alto di varie città del mondo rappresentate in scala 1:610 appunto, di cui la cifra 610 indica la serie di Fibonacci, e ancora la danza dei ballerini i quali con la loro fluidità cercano di rappresentare l’ancestrale opposizione tra individuo e società. Inoltre il movimento rotatorio continuo si oppone alla staticità del disegno che a sua volta si lascia manipolare e modificare dalle movenze dei danzatori, che spostano il carboncino sotto i loro piedi. Infine l’artista irrompe sulla scena, identificandosi come tale, e in quanto tale muove gli attori sulla scena usandoli quasi come dei pennelli per modificare ulteriormente l’opera.

Il tutto è stato documentato da Oops studio, che attraverso un’altrettanto dinamica ripresa, sia dall’alto, sia dal punto di vista dello spettatore, ha cercato di far rivivere con l’uso dell’audiovisivo un’esperienza antica come lo sono la danza e il carbone.

L’esperienza all’interno di un palazzo signorile, a mio avviso, ben si sposa con la scelta invece un po’ urban delle tele e delle istallazioni video, indubbiamente sinonimo della tecnologia. Un spazio in cui si sentono vivi i contrasti e, proprio su questi , gli artisti chiamati in causa prima vogliono porre maggiormente lo sguardo. Un evento al quale vale la pena partecipare! Anche se toccherà seguire Jorge in giro per l’Italia o l’Europa!

Laureata in linguistica all’UniBo con una passione per le arti in tutte le sue espressioni. Sempre attenta alle novità in ambito creativo. Scrivo prevalentemente di cinema, ma mi interesso di tutto ciò che è espressione artistica come la musica e il teatro

By |2019-01-24T15:16:29+00:00Novembre 2018|recensioni, spettacoli|